Azionisti

Foto in alto: Palazzo Italia Expo Milano

Azionisti

PSC è controllata direttamente - ed indirettamente tramite la holding PSC PARTECIPAZIONI S.p.A. - dalla famiglia Pesce, di cui il capostipite Emidio Pesce, padre di Umberto, Angelo e Annalisa, ne è stato il fondatore.
Nel 2014 Simest S.p.A. ha acquisito una quota del 5,7% del capitale sociale di PSC mediante un aumento di capitale riservato.

Nel 2016 Simest ha incrementato la propria partecipazione al 10,7% attraverso un ulteriore aumento di capitale riservato. L’investimento è finalizzato a sostenere il nuovo piano industriale 2017-2019 del Gruppo PSC, che riflette la strategia di diversificazione dell’offerta di prodotti e servizi e di sviluppo sui mercati internazionali intrapresa con successo negli ultimi anni, con l’acquisizione di importanti commesse all’estero.

Nel 2018 Fincantieri S.p.A. ha acquisito una quota del 10,0% del capitale sociale del Gruppo PSC mediante un aumento di capitale riservato, al fine di rafforzare la collaborazione tra i due gruppi, nell’ottica di sviluppare le attività industriali legate alla progettazione e realizzazione di sistemi tecnologici nel settore Navale.
Simest
Simest è una società controllata da Cassa depositi e prestiti S.p.A., l’Istituto Nazionale di Promozione controllato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e partecipato da oltre 60 Fondazioni bancarie. Simest ha per obiettivo la promozione degli investimenti delle imprese italiane all’estero ed il loro sostegno sotto il profilo tecnico e finanziario.

Dal 1999 Simest gestisce gli strumenti finanziari pubblici a sostegno delle attività di internazionalizzazione delle imprese italiane.

Dal 2011 ha ampliato la propria operatività anche nei paesi dell’Unione Europea, assumendo il ruolo di finanziaria per lo sviluppo della competitività delle aziende italiane.
Fincantieri S.p.A. già di proprietà dell'IRI fin dalla sua fondazione, è una multinazionale operante nel settore della cantieristica navale controllata 71,6% da Fintecna S.p.A., finanziaria del Ministero dell'Economia e delle Finanze.

Venti cantieri tra Europa, Americhe e Asia. Circa ventimila dipendenti, di cui il 60% impegnato all’estero e un fatturato che supera i 4 miliardi di euro.

Oggi il Gruppo, quotato alla Borsa di Milano, è uno dei più grandi gruppi cantieristici al mondo, leader nella progettazione e costruzione di navi da crociera e l’unico a livello internazionale capace di realizzare tutte le tipologie di mezzi navali a elevata complessità.